IT  EN 

Ambiente e natura

 
  


   

 
Per informazioni:
tel. 0544 869808
@ casamonti@atlantide.net                                                            
 

 

La Riserva Naturale di Alfonsine

Stagno della Fornace Violani – Stazione 1
Lo Stagno della Fornace Violani è una zona umida di acqua dolce dotata di un osservatorio e numerose paratie di osservazione lungo il percorso da cui è possibile fare birdwatching e godere di un’ottima panoramica sullo specchio d’acqua e sull’intera area. Si può osservare una ricca avifauna come aironi cenerini, garzette, nitticore, cormorani, gallinelle d’acqua, svassi e molte specie di anatre.
Grazie anche a diverse passerelle in legno si ha la possibilità di scendere fino alle sponde dello stagno e di osservare degli esemplari tartarughe palustri (Emys orbicularis).
Lungo il sentiero, è possibile osservare alcune cassette nido posizionate sugli alberi per permetterne l’utilizzo da parte di alcune specie (cinciallegra, passera mattugia e torcicollo).

Boschetto dei tre Canali – Stazione 2
Piccolo boschetto la cui superficie si trova all’incrocio di tre canali: Tratturo, Arginello e Canalina. E’ un’area golenale in cui la presenza dell’acqua e la scarsa permeabilità del terreno hanno favorito un ambiente umido con sviluppo di canneto e di un bosco dominato da pioppo bianco.
Lungo il percorso, che si snoda lungo tutto il perimetro dell’area, è possibile osservare una ricca garzaia costituita da svariati esemplari di airone cenerino, garzette, airone guardiabuoi e nitticora.

Fascia Boscata del Canale di Mulini – Stazione 3
L’area si sviluppa lungo il tratto terminale del Canale dei Mulini. Nell’antico alveo, abbandonato dalle acque, si è formata una sottile ma densa fascia boscata dominata dalla presenza di pioppi e salici bianchi di notevoli dimensioni. 
All’inizio della stazione è presente una chiusa ottocentesca “Il Chiavicone”, antica chiavica di regolazione delle acque, che ospita durante il periodo estivo una cospicua colonia del raro pipistrello ferro di cavallo maggiore (Rhinolophus ferrumequinum)
Durante il periodo primaverile è possibile inoltre osservare da vicino alcune orchidee spontanee e numerose farfalle.

Tutte le iniziative >

Galleria fotografica